pagina-facebook

FanPage o gruppo Facebook: quale scegliere?

Quasi tutte le aziende hanno oggi un fanpage su Facebook: l’app di Mark Zuckerberg è infatti quello più utilizzato in assoluto per fare marketing sui social da ogni tipologia di impresa.

Tuttavia, in alcuni casi, invece di creare una pagina, è preferibile creare un gruppo Facebook, o, come extrema ratio, avere entrambi, e ti spiego subito perché.

Rispetto ad una fanpage, il gruppo Facebook permette a chi ha un’azienda di individuare un insieme ristretto di utenti, corrispondenti ad uno dei segmenti del proprio target, con cui interagire in un modo sempre più stretto e pervasivo.

Un gruppo ti consente, infatti, di sviluppare con le persone che ti seguono conversazioni su temi molto più specifici, legati non solo ai tuoi prodotti ma in generale al tuo settore di riferimento o alla tua attività: questo ti permetterà non solo di rafforzare il legame che hai con i tuoi utenti, ma anche di imparare pian piano a conoscerli meglio, cogliendone quindi in anticipo interessi e bisogni.

Senza considerare, infine, che ai membri più assidui arriverà una notifica ogni qualvolta sarà pubblicato un nuovo contenuto sul gruppo, col risultato di rafforzarne la partecipazione.

Questi motivi sono dunque più che sufficienti per convincerti ad aprire un gruppo Facebook, a patto che ovviamente tu abbia il tempo, la voglia e le capacità di gestirlo.

Ma come fare ad avviare la propria community virtuale sul social più famoso al mondo? okChe ne dici allora di vedere insieme come aprire un gruppo su Facebook? La procedura da seguire è davvero molto semplice e te la spiego nel paragrafo che segue.

Come creare un gruppo Facebook

Aprire un gruppo su Facebook è davvero un gioco da ragazzi, non serve infatti avere nessuna competenza particolare, l’unico requisito ovviamente è quello di avere un proprio profilo personale.

Una volta effettuato dunque l’accesso al proprio profilo Facebook, occorre cliccare sulla voce “Crea un gruppo” sul menù a destra: così facendo accederai ad una finestra in cui dovrai inserire i dati principali del tuo gruppo compreso il nome e il livello di privacy prescelti.

Optando per “gruppo aperto” tutti senza limiti potranno partecipare alle discussioni, mentre se sceglierai l’opzione “gruppo chiuso” solo le persone con un profilo Facebook invitate da te o da altre persone già iscritte potranno a loro volta iscriversi; esiste anche l’opzione “gruppo segreto” in cui solo i membri invitati dall’amministratore possono aderire.

È anche possibile scegliere delle immagini da utilizzare come icona e copertina del gruppo proprio come avviene per le fanpage e i profili privati.

Per evitare che il tuo gruppo sia utilizzato da altri a scopo promozionale, ti consiglio anche di inserire, cliccando sul campo “Aggiungi una descrizione” obiettivi e finalità del tuo gruppo e naturalmente anche un elenco di regole non rispettando le quali i partecipanti potrebbero essere bannati.

Vuoi un esempio per capire meglio questo concetto? Metti che la tua azienda si occupa di edilizia e sul tuo gruppo vengano promosse discussioni per parlare delle ultime novità del settore: se un tuo competitor dovesse iscriversi alla community allo scopo di promuovere i propri servizi con post e commenti mirati, questo potrebbe comportare la cancellazione della sua iscrizione. Più chiaro adesso?

Quali contenuti inserire in un gruppo

Scopo di un gruppo, abbiamo detto, è quello di favorire la conversazione su temi che ti riguardano.

Per alimentare l’interazione e lo scambio si possono inserire contenuti di testo e d’immagine e perfino link(ad esempio, alla pagine del tuo sito e meglio ancora del tuo blog: leggi su questo post perchè è così importante per un’azienda averne uno): la procedura di inserimento è la stessa delle fanpage.

Sui gruppi è, inoltre, possibile anche fare dei sondaggi per capire cosa pensano gli iscritti alla community su un tema specifico: potresti ad esempio sfruttare questa funzione per chiedere alle persone la loro opinione su qualche nuova attività che stai per intraprendere.

Tieni presente, però, che oltre ad inserire i tuoi contenuti, lo scopo principale di un gruppo è quello di incentivare gli altri a condividere con te post, immagini e contenuti di ogni tipo al fine di tenere alti attenzione ed interesse su tutte le tematiche che ti riguardano.

Se vuoi altri consigli per gestire le tue strategie di marketing attraverso i social non esitare a contattare Social Pixel.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.