Cosa vedere a Berlino: ecco le 10 cose più belle della città

berlino cosa vedere

Berlino rappresenta una città che è un mix di cultura e giovani tendenze. Musei, edifici religiosi, moderni monumenti, ma anche divertimento e arte nuova. Vediamo la Top 10 delle cose imperdibili.

La porta di Brandeburgo

La celebre porta, che divideva la Germania in due parti e che fu aperta il 9 novembre 1989, è oggi ammirata per le 12 colonne e per la Quadriga con la dea Vittoria a bordo di un cavallo.

Nella piazza che la ospita (der Pariser Platz) ogni tanto vengono fatti concerti pop.

Il muro di Berlino

In quel novembre 1989 il muro (spinato e lungo 170 km) venne abbattuto. Oggi restano solo 1,3 km di quella costruzione.

Dal 1990 vari artisti iniziarono a effigiarlo con una serie di murales, che incarnavano il mondo cambiato. Oggi quella è l’East Side Gallery e presenta i capolavori a spray più famosi al mondo.

Checkpoint Charlie

Nella Guerra Fredda questo checkpoint rappresentava la comunicazione fra Berlino Est e Ovest. Oggi due mega statue raffiguranti un soldato americano e uno sovietico ricordano il valore storico.

Per le fotografie da non perdere è rimasto poi il cartello: “State per lasciare il settore americano”.

Il Reichstag

Sede del parlamento tedesco e della storia della Nazione, il Reichstag è contraddistinto dalla cupola di vetro e acciaio, presso la quale si può salire tutti i giorni in ascensore. Dall’alto si può ammirare un panorama fantastico della città.

L’Isola dei Musei

La zona museale è tutta raccolta in questo punto. Ci arrivate dal boulevard che parte della Porta di Brandeburgo. C’è un’isoletta che contiene 5 musei. Il più attraente di tutti, se avete poco tempo, è il Pergamo Museum, dove trovate resti dell’Antica Grecia, dell’arte babilonese, dell’arte islamica e dell’antichità medio-orientale.

Il Duomo

Edificio gotico che all’inizio era poco più che una cattedrale. Il Duomo è alto 116 metri, largo 73 e lungo 114. Svetta per una maestosa cupola in rame e rappresenta il simbolo della forza della religione protestante.

Il memoriale dell’Olocausto

Poco dopo la Porta si arriva al Memoriale dell’Olocausto. Si tratta di un insieme di blocchi di cemento di altezza varia e disposizione strabiliante creato dall’americano Eisenman. L’aspetto labirintico e maestoso rende onore alle vittime della tragedia.

Alexander Platz

La piazza dove c’è più vita è Alexander Platz. Architettonicamente ricorda l’urbanistica sovietica con edifici alti e dirompenti nel bel mezzo della piazza. Qui troverete la famosa Fernsehturm, cioè la Torre della Televisione. Alta 216 metri, lungo i quali si può salire con un ascensore.

Tiergarten

Il Tiergarten è un enorme parco con alberi, sentieri, laghetti e ruscelli. Ideale per una sosta all’aria aperta. Qui si possono fare picnic o correre con le biciclette o fare jogging. Una riserva naturale dentro la città.

Hamburger Bahnhof

Luogo d’arte moderna per eccellenza: Warhol, Lichtenstein e Haring. Nella stazione metropolitana diventata museo troverete capolavori accompagnati, di notte, da un percorso illuminato. Tutto intorno poi altre mostre temporanee, caffè, bookshop e negozi d’arte.