Il paradiso fiscale italiano in Svizzera facciamo visita al casinò di Montecampione

montecampione paradiso fiscale

Campione è un paradiso fiscale nel cuore della Svizzera e viene scelta da sempre più persone.

Il paradiso fiscale italiano di “Campione d’Italia” è una parte della Repubblica Italiana, conosciuta come un’enclave, con alcune agevolazioni fiscali davvero uniche, che consentono ad alcuni di trasferirsi in Svizzera senza esserci davvero.
Le norme fiscali specifiche consentono alle persone di vivere quasi esenti da tasse e senza problemi di immigrazione, solitamente associati all’ingresso e alla residenza in Svizzera.

Il Comune di Campione si trova sulle rive del Lago di Lugano, è in Svizzera. Si trova a circa 300 metri sul livello del mare e vanta un clima mite subalpino, quasi mediterraneo.
Ci sono controlli alle frontiere e completa libertà di viaggio. Siamo nel Canton Ticino a circa 10 km a nord del confine italiano. Campione è situato nel cuore di una delle migliori zone turistiche della Svizzera e delle vicine zone turistiche e anche italiane. Questa zona è orgogliosa per i suoi laghi, per gli sport invernali e per le attività culturali di Milano, che dista circa un’ora.

Con circa 3.000 abitanti, di cui circa 1.000 stranieri, qui la valuta ufficiale è il franco svizzero, tuttavia si accetta l’euro. Il servizio postale e il sistema telefonico e persino le targhe sono svizzeri, così come la banda larga. E l’ Austria, Liechtenstein, Germania o Francia si raggiungono dopo un breve viaggio.

Tutte le attività bancarie sono svizzere e quindi si può beneficiare della privacy finanziaria, anche se l’Italia ha recentemente firmato un trattato di informazione con la Svizzera.

Un Casinò consolidato, il Casinò di Montecampione, genera entrate consistenti, che è uno dei motivi principali per cui i residenti di Campione beneficiano di alcune agevolazioni fiscali molto particolari.

Dress code per una serata al casinò

Pensa a cosa indosseresti se andassi in un bel bar o cenassi la sera e applica lo stesso a una serata al casinò con un dress code casual ma elegante. Ad esempio, indossa pantaloni eleganti, con un top, una giacca blazer e tacchi o una gonna nera, abbinati a una camicetta o un vestito da cocktail con accessori importanti. Un vestito con giacca se sei un uomo.

Campione beneficia di un alto livello di sicurezza, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, imposto dai Carabinieri locali, oltre ad essere una valida alternativa per chi desidera una residenza da paradiso fiscale, ma che non vuole spendere i prezzi elevati di Monaco.

I residenti di Campione, in netto contrasto con gli stranieri in Svizzera, non sono soggetti ai trattati di doppia imposizione con la maggior parte dell’Europa occidentale. I profitti derivanti da depositi bancari, azioni e obbligazioni, immobili e altre operazioni da una fonte svizzera o internazionale non sono registrati ai fini fiscali per i residenti di Campione, purché siano canalizzati attraverso le banche svizzere.

Per un non italiano che vive a Campione, l’imposta sul reddito è essenzialmente pari a zero. Non è prevista alcuna tassa sulla proprietà se la proprietà è intestata a nome personale. Altrimenti c’è una tassa sulla proprietà molto bassa.

I vantaggi fiscali di Campione si applicano solo ai privati residenti a Campione e non alle società da esso domiciliate o gestite. Tutte le agevolazioni fiscali in questo Comune sono solo per i residenti. Le società sono tassate alle usuali aliquote italiane.

L’IVA non si paga inoltre, motivo per cui è una meta interessante per le formazioni societarie.

In base a una disposizione speciale della legge italiana, i primi 200.000 franchi di reddito vengono convertiti in euro, la valuta ufficiale in Italia, a un tasso di cambio speciale. Ciò produce un reddito imponibile inferiore e di conseguenza viene applicata un’aliquota fiscale inferiore.

Oltre a questa speciale concessione, si applicano le consuete leggi e aliquote fiscali italiane. Come in Italia, non ci sono tasse sulle successioni o sulle donazioni e il reddito da interessi di obbligazioni estere pagati tramite una banca italiana è tassato solo ad un’aliquota speciale ridotta del 12,5%.

Campione è regolato dalla legge italiana ma non appartiene alla UE.