Visitare Barcellona: le 10 cose da vedere assolutamente

barcellona cosa vedere

Barcellona da un secolo non rappresenta solo la città dei successi mondiali dei blaugrana, ma anche la patria della cultura spagnola e catalana. Cerchiamo di scoprire le 10 cose imperdibili.

10 cose da fare a Barcellona

Andiamo subito a Parco Guell, dove si possono trovare le forme più colorate, bizzarre, geniali e ondulate create da Antonio Gaudì: colonne a forma di vegetale e figure di animali incastonate.

Poco dopo altri due capolavori di Gaudì. Una è la Sagrada Familia, la cui complessità realizzativa e il cui aspetto scenico sono straordinari.

Infine Casa Battlò e Casa Milà. Due edifici da osservare insieme, perché si specchiano fra di loro e perché fra colori e forme “silhouette” sono uno dei punti più alti del modernismo architettonico spagnolo di Gaudì.

Restiamo nel campo dell’arte con il Museo Picasso. Dedicato interamente al celebre pittore spagnolo e dislocato in 5 palazzi. Propone 3800 opere di gioventù. Qui potrete ammirare il rapporto diretto fra il pittore di Malaga e la città catalana.

Luoghi turistici di Barcellona

Passiamo ora a fare un giro per le strade e i quartieri più famosi della città portuale.

Quartiere principe per la vita animata diurna e notturna di Barcellona è la Rambla, famosa per la presenza di bancarelle, mercatini, pittori “en plein air” e mimi. Da qui si va a Port Veil e si possono ammirare il monumento a Cristoforo Colombo e il famoso Boqueria.

Il quartiere gotico di Barcellona è fatto di strade piccole e di edifici religiosi. Qui potete visitare la Cattedrale della Santa Croce e Santa Eulàlia, la piazza di San Filippo Nero, quella del Re, l’antica sinagoga e la piazza Sant Jaume.

Altro quartiere dai vicoli particolari e contornato di antiche viuzze è Sant Pere e i vicini Sant Caterina i la Ribera e la zona del Born. Qui il contrasto che accende l’occhio è fra l’antichità di vie come Montcada e la modernità di negozi e locali mondani.

Port Vell l’abbiamo già conosciuto prima parlando della destinazione finale della Rambla. Qui trovate locali notturni e per divertirvi, grazie alla briosità dei catalani. In più di giorno potete ammirare le barche ormeggiate o, se volete farvi un giro perlustrativo, salire sulle barchette (o Golondrinas).

Qualche scatto fotografico poi con la scultura del Gambero Mariscal e infine sentire e ammirare il mare. Ma per le spiagge in cui tuffarvi meglio prendere autobus o macchina e andare presso le vicine Bogatell, Nova Mar, platja de la Nova Icaria ecc…

Molto affascinante è poi anche il Passeign Maritim che vi mostra le 10 spiagge più affascinanti della città e le bellezze del quartiere Barceloneta.

Infine, non è molto turistico per ammasso di folla, ma lo è per incanto e stupore. Come vedere Barcellona dall’alto?

Basta trovare un modo per andare al Turò della Rovira. Qui troverete uno dei belvedere più belli della città “azurgrana”.

Se, invece, siete fanatici di calcio c’è da non perdere il museo dei catalani.