Cosa visitare sul lago maggiore in un giorno: ecco i posti da non perdere

lago maggiore

Il Lago Maggiore è il secondo d’Italia per grandezza. Il nome è fuorviante: il primo, per estensione è il Lago di Garda mentre per profondità è il Lago di Como. Il lago Maggiore è uno specchio d’acqua di origine fluviale, situato al confine tra l’Italia e la Svizzera (Canton Ticino). Il versante italiano è diviso tra Piemonte e Lombardia ed è una delle mete turistiche più importanti della zona. Nell’articolo seguente vi indichiamo cosa visitare sul Lago Maggiore in un giorno.

Angera e la sua Rocca:

Partendo dalla costa lombarda iniziamo la nostra visita da Angera, una località in provincia di Varese, ben collegata e facilmente raggiungibile. In questo luogo troviamo una delle proprietà storiche della famiglia Borromeo: la rocca di Angera. La rocca è stata costruita su uno scoglio a ridosso del lago e lo domina completamente. Anticamente rappresentava un baluardo molto efficace nella strategia militare. La rocca è facilmente raggiungibile anche in auto ed è aperta al pubblico. Al suo interno troverete un museo dedicato alle bambole ed ai giocattoli antichi. Esso è uno dei più conosciuti in Italia ed in Europa visto che espone più di mille bambole antiche.

Oltre ai giocattoli antichi nella rocca potrete visitare le sale storiche del palazzo, con degli affreschi realizzati da un ignoto, denominato maestro di Angera.

All’esterno della struttura sono stati realizzati dei veri e propri giardini medievali: si che riproduce le coltivazioni tipiche del Medioevo.

Isole Borromee

Le isole Borromee formano un piccolo arcipelago lacustre di tre isole.

L’isola Bella, l’isola Madre e l’isola Superiore detta anche dei Pescatori. Lo scorcio che si crea tra l’isola dei pescatori e lo scoglio della Malghera, è stato eletto dal New York Times come uno tra i 10 luoghi più affascinanti del mondo. Da non perdere i meravigliosi giardini, i palazzi nobiliari ed una gita in barca per ammirare le sponde delle isole. Ogni giorno da tutte le località sul lago partono traghetti ogni mezz’ora per andare a visitare le isole.

L’isola Bella è la più visitata in assoluto, appena arrivati troverete la maestosità dei palazzi antichi ad accogliervi. Il palazzo barocco fatto realizzare dal conte Borromeo è aperto al pubblico. Completamente arredato con mobili antichi, sculture, arazzi e quadri di valore è una vera chicca. All’esterno il giardino è un vero capolavoro di architettura naturale, che ospita animali esotici liberi. All’uscita troverete anche il teatro Massimo, un capolavoro di scultura ed architettura.

L’isola Madre fu riscattata dalla curia Novarese nel 1500, da allora sono iniziati i lavori per trasformarla in un luogo naturale incantevole. Nel corso dei secoli è stata un frutteto, poi un uliveto ed in ultima istanza un agrumeto. Oggi è un bellissimo giardino botanico, dove molti animali esotici possono girare liberamente indisturbati. Anche in quest’isola troviamo un palazzo che presenta al suo interno arredamenti di pregio e bellissimi teatrini di marionette che venivano utilizzati per intrattenere gli ospiti. All’uscita troverete la cappella della famiglia Borromeo e un giardino ombreggiato.

Stresa

Stresa è considerata la perla del Lago Maggiore, famosa per l’elegante lungolago, su cui affacciano dimore storiche importanti. Una su tutte è sicuramente Villa Pallavicino. Nel giardino della villa potrete visitare anche un parco zoologico con moltissime specie animali. La vista da questa dimora è incredibile, da qui è possibile osservare anche le Isole Borromee. Dal porticciolo di Stresa partono i battelli turistici che attraversano il lago e raggiungono le isole e gli altri borghi lacustri.

Arona

E’ un piccolo centro che offre bellissime passeggiate sul suo lungolago. Il suo centro storico custodisce dei piccoli tesori come piazza del Popolo oppure al Chiesetta dedicata alla Santa Maria di Loreto.

Cannobio

Ultimo borgo lacustre del territorio Italiano, al confine con la Svizzera, Cannobio è uno dei centri più antichi, probabilmente abitato già in epoca pre-romana. Meravigliose le ville dei secoli XVII e XIX come palazzo Pironi e palazzo Omacini. Spettacolare è il borgo antico che da Via Castello, con ampi gradoni, conduce al lungolago, una delle passeggiate più belle sul Lago Maggiore.